Il Belgo... la base

Un test a grandezza naturale
Mettersi di fronte a...


Per quasi 10 anni (fino a maggio 2016), la galleria 523-524 (Piccini da Todi / Visual Art and Memory) situata nell’edificio del Belgo Building (downtown di Montréal) mi ha permesso di sperimentare le basi della mia creatività attuale, ma anche la pertinenza di tutti i messaggi sottostanti trattati nelle esposizioni.

Sottoponendo al pubblico tutte le mie realizzazioni allora in gestazione, ho potuto affinare direttamente la base delle mie varie tecniche (disegno, arte grafica, fotografia e multimedia).

È stato un ottimo modo per confrontarmi immediatamente e senza alcuna rete ad un vasto pubblico cosmopolita e vario, di sottoporre loro tutta la produzione nascente e quella dello studio grafico e di sviluppo, per esempio durante per esempio le Notti Bianche di Montréal e le Giornate della Cultura.
Di che cosa stiamo parlando ?

È stata una rara occasione per valutare l’approccio reale di questo pubblico, tra altre cose, per l’arte grafica e visuale in generale, le varie materie editoriali in preparazione, le problematiche legate al ciberspazio, le prospettive sociali, tecnologiche e politiche dell’intelligenza artificiale in sviluppo, il ruolo oggi dell’immagine, del contenuto editoriale e della trasmissione della conoscenza in questa dinamica ormai molto complessa.
La base per una creatività forte 

Assieme a tutte queste mostre, si sono effettivamente svolte molte discussioni. Il bilancio è stato incredibilmente positivo. In tal modo, si creava una base essenziale.

Tutto poteva andare avanti...
Passare dalla visione alla realtà comune

La nostra galleria di arte grafica e multimediale ha dunque costituito un luogo sinergico di sperimentazione. Ha permesso, a me e ai miei collaboratori, di esporre in modo diretto le nostre creazioni, le nostre diverse tecniche, i nostri punti di vista e tutti gli eventi associati, all’apprezzamento brutale di un numero consistente di persone provenienti da tutti gli ambienti socio-professionali e da più di una sessantina di paesi diversi.

Circa 55.000 persone (tra 6 e 8.000 persone all’anno) sono venute a visitare gli spazi 523 e 521.

Le mostre, gli eventi e i dibattiti che vi hanno avuto luogo, hanno trattato i seguenti argomenti :

+ L’uomo nella città
+ Le mutazioni sociali
+ La disgregazione
+ L'erotismo e il corpo come veicolo spirituale
+ La percezione nell’Arte
+ Lo squilibrio climatico
+ La rivoluzione digitale, l’I.A. e il cyberspazio
+ La spiritualità
+ La dicotomia tra percezioni e realtà
+ La coscienza

Link pertinente

Articolo del Devoir sulla chiusura delle gallerie d'Arte al Belgo, dal 2016 al 2018

+ 23 anni di esperienza professionale

(programmazione, integrazione e sviluppo Web, programmazione orientata Oggetto, gestione di progetti T.I., gestione dei clienti e delle relazioni con il pubblico, creazione e gestione di contenuti editoriali, ergonomia e arti grafiche)

Master II - Università di Nizza Sophia-antipolis (Francia)
(DEA equiv. Bac(fr)+5 anni universitari compliuti)
Scienze Umane
Integrazione degli strumenti Internet e indicizzazione dei contenuti
Storia contemporanea - Storia dell’Arte

Francese - Italiano - Canadese
A Montréal da 15 anni...
Attraverso 4 grandi campi di applicazione, ho avuto l’opportunità di lavorare in settori diversificati, tra i quali alcuni esempi :

Settori di attività coperti :

Lista
Medicale
Tecnologie della comunicazione
Programmazione
Multimedia
Attività minerarie e silvicole
Pratica sportiva
Fashion
Arte, musica e cultura
Edizione
Produzione TV / Webcasting
Giochi Video
Servizi di stampa e media
Alberghi / Ristoranti
Eventi
Formazione professionale
Ecologia
Scienze umane e scienze politiche
Diving Off-Shore (...)
Nuit Blanche de Montréal
Nuit Blanche de Montréal
Nuit Blanche de Montréal
Nuit Blanche de Montréal
Nuit Blanche de Montréal
Nuit Blanche de Montréal

Desidera collaborare con me ?

Prestazione e accompagnamento, subappalto puntuale o regolare, contratto breve, medio o lungo termine, interno o come consulente...

Desidera una valutazione ?

Si opta per una valutazione del progetto, colmare le eventuali lacune, rivalutare le strategie o ricominciare tutto da capo...

Newsletter